Holter Cardiaco a Parma

Holter: massima efficacia

Holter è un particolare tipo di elettrocardiogramma che consente di registrare, in modo continuativo e per più giorni, l’attività cardiaca.

Holter cardiaco Parma

Holter cardiaco è un elettrocardiogramma che si esegue in un periodo di 24 o 48 ore attraverso un sistema portatile di registrazione, applicato al soggetto e mantenuto durante la normale attività giornaliera, così come quella sportiva. L’Holter consente la rilevazione di aritmie, disturbi della conduzione atrio-ventricolare o intraventricolare, della ripolarizzazione ventricolare.

Holter cardiaco consente in particolare di evidenziare le alterazioni del ritmo di breve durata, che possono essere riferite dal paziente ma che possono non avere luogo – quindi non essere documentabili – da un elettrocardiogramma a riposo o sotto sforzo.

A chi è consigliato l’esame Holter Cardiaco?

Alle persone che avvertono o sospettano delle alterazioni nel normale ritmo del cuore (tachicardia), l’aritmia cardiaca oppure in seguito ad un attacco cardiaco.

La registrazione dinamica con holter cardiaco consente di:

  • registrare eventuali aritmie in presenza di sintomi segnalati dal paziente

  • identificare alterazioni secondarie legate a debole perfusione del muscolo cardiaco.

  • escludere la presenza di aritmie silenti, quindi non avvertite dal paziente

  • documentare la persistenza di battito accelerato

ESAMI DIAGNOSTICI

Il Poliambulatorio Gemini offre i seguenti esami di diagnostica cardiovascolare:

L’Holter cardiaco è un elettrocardiogramma che si esegue in un periodo di 24 o 48 ore attraverso un sistema portatile di registrazione, applicato al soggetto e mantenuto durante la normale attività giornaliera, così come quella sportiva. L’Holter consente la rilevazione di aritmie, disturbi della conduzione atrio-ventricolare o intraventricolare, della ripolarizzazione ventricolare.

L’Holter cardiaco consente in particolare di evidenziare le alterazioni del ritmo di breve durata, che possono essere riferite dal paziente ma che possono non avere luogo – quindi non essere documentabili – da un elettrocardiogramma a riposo o sotto sforzo.

L’ecocardiografia bidimensionale consente di visualizzare tutte le parti del cuore e stabilire le dimensioni, il funzionamento degli apparati valvolari, la forza con cui esso si contrae e le pressioni esistenti al suo interno.

L’esame ecocolordoppler (arterioso, venoso e dei tronchi sovraortici) consente di valutare in tempo reale la velocità e la direzione del flusso sanguigno tramite la produzione di immagini a colori dei principali vasi sanguigni. Le arterie sono riprodotte in colore rosso, le vene in apparenza blu.
Questo esame permette la rilevazione di numerose patologie, che pur non causando sintomi rilevanti –  sia nei bambini che negli adulti – nel corso del tempo potrebbero divenire gravi e invalidanti, riducendo in modo concreto la mortalità per malattia cardiovascolare.

L’Holter cardiaco è un elettrocardiogramma che si esegue in un periodo di 24 o 48 ore attraverso un sistema portatile di registrazione, applicato al soggetto e mantenuto durante la normale attività giornaliera, così come quella sportiva. L’Holter consente la rilevazione di aritmie, disturbi della conduzione atrio-ventricolare o intraventricolare, della ripolarizzazione ventricolare.

L’Holter cardiaco consente in particolare di evidenziare le alterazioni del ritmo di breve durata, che possono essere riferite dal paziente ma che possono non avere luogo – quindi non essere documentabili – da un elettrocardiogramma a riposo o sotto sforzo.

L’elettrocardiogramma da sforzo (o test ergometrico) è un esame strumentale che consiste nel registrare l’attività elettrica del cuore durante l’esecuzione di uno sforzo fisico, ed esaminare la risposta dell’apparato cardiocircolatorio all’esercizio motorio in riferimento alla frequenza cardiaca e alle variazioni della pressione arteriosa. 

Durante sforzo fisico, l’incremento delle richieste di lavoro al cuore potrebbe rivelare alterazioni non altrimenti riscontrabili in condizioni di riposo. L’ECG sotto sforzo è un esame strumentale primario per prevenire episodi di cardiopatia ischemica e controllare lo scorrimento corretto del flusso di sangue attraverso i vasi che affluiscono il cuore (coronarie).